locandina

15 settembre - 4 novembre 2018
Inaugurazione 15 settembre ore 17
Comune di Sassoferrato

Il Museo Tattile Statale Omero partecipa alla 68° edizione della Rassegna Internazionale d'arte / Premio G. B. Salvi MILLENOVECENTOSESSANTOTTO: LA RIVOLUZIONE DELL'ARTE curata da Riccardo Tonti Bandini.

La rassegna inaugura sabato 15 settembre alle ore 17 al Palazzo degli Scalzi di Sassoferrato e prosegue fino al 4 novembre anche in altre prestigiose sedi cittadine.

Il Museo Omero ha stilato con il Comune di Sassoferrato un protocollo d'intesa per realizzare nell'ambito della rassegna il progetto "L'arte oltre la vista" finalizzato alla valorizzazione di un approccio all'arte multisensoriale, tattile in particolare, e all'inclusione delle persone con disabilità visiva.

Il Museo Omero esporrà al Palazzo della Pretura alcune opere della sezione itinerante "Bello e Accessibile": la copia al vero del Busto di Ares borghese, 420 a.c. e del Fauno di Pompei I sec d.c.; le sculture originali Busto di giovane di Felice Tagliaferri (2006) Fusione e Composizione n. 2 di Roberto Papini (anni '80), Ingranaggio di Umberto Mastroianni (1980). A queste si aggiungono la riproduzione della tavola tattile Sudan - Parigi con la copia del Manifesto sul Tattilismo di Filippo Tommaso Marinetti, e le sculture in vetro Nuvole cosmiche (2012) e Sky - Land (2015) di Leonardo Nobili.

Queste e altre opere della Rassegna saranno fruibili ANCHE con il tatto.

Eliminando la barriera del vietato toccare, anche i non vedenti potranno godere dell'arte. Ma non solo. La possibilità è data a chiunque vorrà elevare il livello della propria esperienza emozionale con l'Arte. Una barriera viene abbattuta, un diritto fondamentale viene garantito. Anche questa è una grande rivoluzione in linea con le rivendicazioni del "Sessantotto", tema portante della presente rassegna del Premio Salvi.

Link interno:

Link esterni: